Microdermoabrasione per l’acne

cellulite
Cellulite come riconoscerla e combatterla
13 Giugno 2016
CHECK-UP della pelle
CHECK-UP della Pelle
31 Agosto 2016

La microdermoabrasione acne funziona come una doccia di microparticelle di cristalli pulenti.

Microdermoabrasione acne serve per eliminare gli ispessimenti della pelle, le cicatrici da acne, le rughe e migliorare le macchie della pelle. Vediamo come funziona.

microdermoabrasione acnemicrodermoabrasione acneMicrodermoabrasione acne

I trattamenti di microdermoabrasione acne sono un approccio nuovo e non chirurgico di eliminare gli inestetismi legati all’acne e alle sue cicatrici, ma anche alle irregolarità del viso come:

Macchie scure
Piccole cicatrici
Smagliature
Couperose
Ispessimento della pelle
Piccole rughe intorno alle labbra o in altri punti del viso.

La microdermoabrasione acne funziona con lo stesso principio della dermoabrasione ma a un livello meno profondo.
Si tratta di una sorta di levigamento cutaneo che avviene per mezzo di uno sfregamento di piccolissime particelle sull’epidermide. Questa attività si effettua allo scopo di tirare via lo strato irregolare esterno più spesso, il cosiddetto strato corneo.

Questa procedura è fisiologica, non facciamo nulla di astruso per pelle, basti pensare che ogni giorno la nostra pelle espelle migliaia di cheratinociti; non facciamo altro che velocizzare il turn over, per avere un effetto di pelle sempre nuova e in uno stato di salute ottimale.

Si può parlare, in realtà, di un tipo di ringiovanimento cutaneo che utilizza microparticelle di cristalli di corindone, o una bacchetta a punta diamantata per asportare lo strato superficiale della pelle (epidermide) e stimolare una nuova crescita delle cellule epiteliali. Questa tecnica aiuta anche ad addensare il collagene e ciò si traduce nell’ottenimento di una pelle più giovane.

Il collagene è una proteina della pelle che viene prodotta abbondantemente dai bambini che, di conseguenza, hanno la pelle tesa e liscia. La produzione di collagene diminuisce con l’avanzare dell’età, con conseguente effetto, di una pelle irregolare. La microdermoabrasione permette di raschiare e “rifinire” gli strati superiori della pelle che a causa della diminuzione di collagene muoiono più velocemente e irreversibilmente.

Microdermoabrasione nel trattamento dell’acne

I trattamenti di microdermoabrasione puntano ad ammorbidire le rigidità della pelle donandogli un aspetto più liscio.
La microdermoabrasione è anche spesso utilizzata per trattare le cicatrici da acne in combinazione con altre procedure, come  peeling chimico o enzimatico. Questi trattamenti possono essere eseguiti senza nessun disagio e fastidio, va solo eseguita la procedura domiciliare personalizzata cosigliata dalla consulente.

Costi della microdermoabrasione
Il numero di interventi necessari e i costi variano da caso a caso. I trattamenti di microdermoabrasione sono sicuri quando eseguiti da personale qualificato, con esperienza certificata. In media il costo di una seduta di microdermoabrasione si aggira sui 300€ e dipende anche dall’estensione di superficie da trattare.

Tipologie di microdermoabrasione:

– Il Primo dispositivo  “spara” un flusso di minuscoli cristalli su tutta la pelle ed un tubicino aspiratore rimuove contemporaneamente i cristalli esfolianti nella macchina, insieme alla pelle morta.

-Il Secondo dispositivo  utilizza una bacchetta con punta di diamante che viene delicatamente passata sulla pelle per esfoliarla. Ogni trattamento dura circa 45 min. Si può sentire un lieve graffio in quanto la procedura rimuove le cellule superficiali della cute.
Inoltre, si può avvertire una sensazione vibrante simile ad un massaggio.
Anche in questo caso vi è un meccanismo di aspirazione per eliminare la pelle morta. Successivamente è fondamentale utilizzare crema idratante in dose maggiori rispetto alle abitudini quotidiane. Bisogna sempre bilanciare il ph sempre con prodotti specifici ed ottimizzare il risultato. Consigliamo di proseguire con l’applicazione di una maschera 1/2 volte in settimana, idratante e lenitiva.

La mia scelta è quella di utilizzare il secondo tipo di dispositivo, abbinando peeling enzimatici con azione antiinfiammatoria e maschere schiarenti e lenitive.

La microdermoabrasione si differenzia dai peeling chimici per lo strumento di rimozione utilizzato.

Il peeling chimico utilizza una soluzione caustica o elementi che tendono a “bruciare” le cellule morte, gli strati iper-pigmentati, i tessuti cicatriziali.

E’ preferibile nel caso di acne,  eseguire le diverse procedure, selezionando una combinazione di strumenti per affrontare al meglio il problema del singolo paziente.

Altri preferiscono usare un’unica tecnica per ogni problema specifico. In generale, il peeling chimico è usato più spesso per il trattamento di rughe, e la microdermoabrasione per trattare le imperfezioni, come cicatrici da acne o couperose.
L’approccio di “micro raschiamento”, infine, può anche essere preferito dagli individui con la pelle leggermente più scura.

 

microdermoabrasione acne

Viviana
Viviana
Nasco nel mondo dell’Estetica nel 1992, (nella vita un pò prima…) quando ho iniziato a praticare questa Professione come apprendista. La passione per questo mestiere mi è venuta subito, ma ci sono voluti alcuni anni di apprendistato e studi, oltre ai sacrifici prima di avviare l’attività in proprio che ho iniziato nel 1999. La MISSION; sono orientata e attenta a fornire ai miei clienti la più vasta gamma possibile di servizi, prodotti professionali ed educazione continuativa nel campo della cosmesi e delle procedure estetiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.