I 3 trucchi contro la cellulite

Maschere viso bio molecolare in hydrogel
16 Aprile 2017
Alimentazione e pelle
Alimentazione e pelle, come prevenire l’invecchiamento
27 Aprile 2017

Siamo ancora in tempo per andare contro la cellulite?

Non serve essere ottimi osservatori per rendersene conto: ultimamente tutto parla di primavera. Le giornate si sono allungate, il sole è tornato a spuntare più spesso e i cappotti pesanti hanno lasciato spazio a giacchette e spolverini.
 
Questo è anche il momento dell’anno in cui prendiamo coscienza di un’amara verità: presto dovremo abbandonare gli strati che ci hanno coccolate e coperte e dovremo passare alla metà estiva del nostro armadio.
 

Insomma, non possiamo più attendere, è giunto il momento di buttarsi a capofitto nelle abitudini sane e fare il massimo per combattere la cellulite nei prossimi mesi.

 

COMBATTERE LA CELLULITE: LE STRATEGIE DA CONOSCERE

 
IDRATAZIONE E DETOX
Bere tanto, almeno due litri d’acqua al giorno, per depurarsi dall’interno. Si può usare anche qualche goccia di linfa di betulla disciolta in acqua per stimolare la diuresi e il sistema linfatico, massimizzando l’effetto detossinante. Anche le tisane sono ottime alleate in questa fase, perfette quelle a base di anice oppure finocchio.
 
CIBO SALUTARE
Va scelta anche un’alimentazione anticellulite, che prevede l’eliminazione di piatti molto elaborati, condimenti e cibi industriali, mentre va ridotto il sale. Anche alcol, zuccheri e fritto andrebbero evitati. Aumentando l’assunzione di verdura cruda, invece, facciamo un ottimo servizio all’intestino che funziona meglio e ci rende più belle. Poi ci sono una serie di cibi che aiutano a sgonfiare come mirtilli, uva e more.
 
ESERCIZIO FISICO

Basta una camminata di almeno mezz’ora a passo sostenuto ed evitare l’uso dell’ascensore ogni volta che si può per far ripartire il metabolismo. Se non riesci comunque a perdere quei chili di troppo o non riesci a perdere il grasso localizzato oltre all’inestetismo della cellulite, ti consigliamo di contattarci per un check-up GRATUITO, con analisi corporea, consigli alimentare del nutrizionista ed una prova della nostra tecnologia.

PRODOTTI ANTICELLULITE
La parola d’ordine è: costanza.

Nessun prodotto cosmetico sostituisce le buone abitudini, ma possono aiutare se ci rassegniamo a usarli tutti i giorni con cura, senza saltare neanche un’applicazione.

Attraverso una serie di trattamenti specifici e personalizzati in Istituto contro la cellulite , oltre a migliorare l’aspetto della pelle a buccia d’arancia, combatte il rilassamento cutaneo a livello cellulare, rafforzerai le fibre di collagene,  riducendo il volume delle cellule lipidiche e dei tessuti sottostanti.

 

Vediamo insieme le varie forma di cellulite:

La cellulite non si presenta alla stessa maniera in tutte le persone, quindi è necessario prima di iniziare qualsiasi trattamento affidarsi a mano esperte in grado di capire di che tipologia è la nostra cellulite e come affrontarla nella maniera giusta (noi vi aspettiamo sempre per un check-up, soprattutto nelle prossime settimane quando avremo iniziative speciali dedicate al corpo).

Compatta: è la forma più comune, colpisce soggetti in buona forma fisica, con una muscolatura tonica. La cellulite in questi casi è dura, tende l’epidermide, si presenta soda al tatto. Raramente dolorosa si accompagna quasi sempre a segno di affaticamento venoso o linfatico degli arti inferiori. Vi è facilità all’ematoma ed alle smagliature. È la forma più facile da trattare con risultati talvolta spettacolari.
Flaccida: colpisce persone di mezza età che hanno tessuto ipotonico o in soggetti che variano spesso di peso. La cellulite molle è costituita da infiltrati mobili con presenza di noduli sclerotizzati e predilige le zone dell’interno cosce e delle braccia.
Edematosa: è caratterizzata dalla presenza di una componente idrica: ristagno liquido dei glutei e del bacino ai quali conferisce un aspetto gonfio e spugnoso dei tessuti. È molto dolente al tatto. È sempre associata ad una cattiva circolazione venosa e linfatica degli arti inferiori. Inizialmente compare solo un senso di pesantezza e di tensione alle gambe e ai piedi; col passare degli anni si aggiungono segni più marcati di insufficienza venosa con gonfiori importanti. Questa forma costituisce lo stadio finale della degenerazione. Alla palpazione il tessuto muscolare è praticamente inconsistente. Colpisce prevalentemente la parte bassa delle gambe, polpacci, caviglie e piedi, dando origine alle cosiddette “gambe a colonna”.

Credits : ImageSkinCare
Viviana
Viviana
Nasco nel mondo dell’Estetica nel 1992, (nella vita un pò prima…) quando ho iniziato a praticare questa Professione come apprendista. La passione per questo mestiere mi è venuta subito, ma ci sono voluti alcuni anni di apprendistato e studi, oltre ai sacrifici prima di avviare l’attività in proprio che ho iniziato nel 1999. La MISSION; sono orientata e attenta a fornire ai miei clienti la più vasta gamma possibile di servizi, prodotti professionali ed educazione continuativa nel campo della cosmesi e delle procedure estetiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.